2023 inflazione in aumento, affitto o acquisto?

Nel 2023 l’inflazione è in aumento e sicuramente sei arrivato anche tu all’inizio del nuovo anno ricco di buoni propositi… Ma come non  considerare anche una migliore gestione del tuo denaro all’interno di questi intenti. 

2023 inflazione in aumento. Partiamo dai dati:
A inizio Gennaio 2023 l’Istat ha comunicato che nel mese di dicembre 2022 l’indice nazionale dei prezzi al consumo ha registrato un aumento dello 0,3% su base mensile e dell’11,6% su base annua.

Ciascuno di noi ha sperimentato, nella pratica, che la spesa energetica è aumenta dal 79,1% al 57.5% è quello che comunemente definiamo caro bollette che, a cascata, ha prodotto un aumento dei costi  sia nei consumi diretti, le forniture di gas energia elettrica carburanti, che in quelli indiretti come la spesa per alimentari e generi di consumo.

Devi considerare aspetti oggettivi e soggettivi quando stai cercando di costruire il tuo futuro ti chiedi cosa sia più saggio scegliere alla luce di questo nuovo scenario chiedendoti:

“ Aspetto ancora e rimango in affitto o scelgo di velocizzare l’acquisto per non buttare soldi senza un ritorno in termini di ritorno di investimento?”

Da un lato è importante sapere che gli aumenti inflattivi impattano e producono a cascata anche un adeguamento dei canoni di locazione in proporzione al dato inflattivo rilevato su base annua dell’anno precedente.

Dall’altro devi considerare che, nel 2021, in base ai dati dell’osservatorio immobiliare dell’Agenzia Entrate il 52,1% dei cittadini che ha acquistato casa lo ha fatto con mutuo ed è evidente che l’aumento del costo del denaro che abbiamo visto tra Aprile e Dicembre 2022 ha prodotto delle rate di mutuo più pesanti di circa 75/80 euro al mese ogni 100.000 euro richiesti ponderando una durata di 25 anni.

   

2023 inflazione in aumento. Una analisi sulla scelta tra affitto e acquisto è sempre soggettiva e oggettiva contemporaneamente.

I miei 5 consiAnalizziamo quindi la tua situazione soggettivagli per te:  

    1. Luogo: il lavoro che stai svolgendo ti obbliga a girare o sei pressoché nella stessa zona.

    1. Reddito: il lavoro che stai svolgendo ti permette entrate certe? Se sei dipende è necessario un contratto a tempo indeterminato con superamento del periodo di prova, se sei un autonomo, hai bisogno di dimostrare il tuo reddito con almeno due dichiarazioni dei redditi.

    1. Risparmi: hai costruito un piccolo salvadanaio che ti permetta di affrontare le spese accessorie ad un eventuale acquisto: notaio agenzia spese bancarie e assicurative? Devi ponderare che circa il 12% del valore di quello che spenderai per acquistare casa.

Se hai risposto si a tutte e tre le domande significa che sei pronto ad acquistare casa.

 

2023 inflazione in aumento. Analizziamo la situazione italiana oggettivamente

La casa rimane il più importante degli acquisti che scegliamo di fare nella vita in termini di importo e in termini di durata dell’investimento, se scegliamo di acquistarla con mutuo.

Per questo, l’acquisto deve essere ben calibrato alle tue capacità di spesa da un lato e anche di restituzione, dall’altro, se hai bisogno di un mutuo per acquistarla.

   
“Se hai paura di impegnarti in un mutuo per una durata medio- lunga significa che stai scegliendo di pagare l’affitto per il resto della tua vita!”

Il pagamento di un mutuo che sostituisce il pagamento del canone d’affitto, indipendentemente dal tasso di mutuo applicato, è sempre un modo per patrimonializzare le uscite di un singolo cittadino e a maggior ragione di una famiglia.

Inoltre ci sono soluzioni che permettono il finanziamento del 100% dell’importo di acquisto attraverso la garanzia Consap per beneficiari prioritari e non prioritari rinnovate dalla finanziaria 2022.

In ultimo rileviamo dall’OMI , osservatorio dell’Agenzia Entrate che rileva la media dei prezzi di vendita degli immobili dell’anno precedente, che i prezzi di acquisto degli immobili rimangono convenienti  ed in linea con l’andamento degli ultimi due anni.

Quindi se ancora sei confuso sul da farsi prenota la tua consulenza personalizzata e gratuita anche on-line, così da non avere più dubbi.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui social con i bottoni qui sotto oppure compila il form per rimanere sempre aggiornato

Facebook
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

Ti potrebbe interessare anche...

Prenota un appuntamento